Villa Ranuzzi festeggia 85 anni di vita

La nostra Villa Ranuzzi, struttura residenziale per anziani non autosufficienti di Casteldebole, è stata festeggiata insieme a tutta l’equipe medica, infermieristica e al personale socio sanitario per i suoi 85 anni di vita. Una cerimonia tra le stelle, la musica e la gastronomia dedicata a tutti gli operatori che lavorano a Villa Ranuzzi con professionalità, ma soprattutto amore e pazienza. Un mix di ingredienti che possono colmare vuoti e lenire le sofferenze.

Le 85 candeline spente da Villa Ranuzzi rappresentano un evento storico per la comunità e il territorio bolognese e regionale dell’Emilia Romagna. Per questo sono intervenuti l’assessore regionale ai trasporti Raffaele Donini, il sindaco Virginio Merola con parole di elogio nei confronti del personale di Villa Ranuzzi, simbolo di grande umanità e forza, pronta a prendersi cura dei più deboli. Gli anziani sono una risorsa da valorizzare e prendere in carico nella loro complessità psicofisica. L’accogliente struttura di Casteldebole dimostra che tutto ciò è possibile.

A fare gli onori di casa il presidente di Villa Ranuzzi Rag. Lorenzo Orta con il coordinamento del Consorzio Colibrì alla guida del Dott. Averardo Orta. A condividere questo momento: il presidente di AIOP Emilia Romagna Bruno Biagi, il presidente nazionale ANASTE Alberto De Santis, il presidente della SITI Società Italiana di Igiene Fausto Francia.

L’evento ha centrato il suo obiettivo: regalare allegria e spensieratezza agli ospiti della struttura e ai loro familiari.

La musica dal vivo del gruppo Double Tower Stompers ha arricchito l’atmosfera. In chiusura non poteva mancare il taglio della torta e il brindisi per sollevare i calici alla terza età, ai futuri obiettivi di Villa Ranuzzi, e alla connessione sempre più importante tra sanità pubblica e privata a vantaggio del cittadino e del suo diritto alla salute.

Ultimi articoli

Raccontiamoci: a Villa Ranuzzi letture a distanza tra bambini e anziani

L’idea iniziale era portare i bambini di una o due classi al centro di Villa Ranuzzi e farli lavorare su alcune letture insieme agli anziani, per poi mettere in piedi uno spettacolo insieme. Tuttavia, data l’emergenza del COVID-19 e le restrizioni in atto in queste settimane, per le quali è difficile prevedere una scansione temporale certa, il piano di attività del progetto è stato modificato e adeguato per permettere un incontro tra generazioni anche a distanza.

Anziani sicuri e felici

Ogni 15 giugno ricorre la Giornata internazionale della consapevolezza del maltrattamento negli anziani, contro qualsiasi forma di abuso, proclamata nel 2006 dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) . Un impegno che a Villa Ranuzzi viene osservato tutto l’anno con il coinvolgimento degli operatori. La violenza sugli anziani è un fenomeno sottovalutato che può interessare vari contesti da […]

Il Metodo Montessori nelle CRA: convegno a Villa Ranuzzi

Il Metodo Montessori come nuova frontiera nelle strategie di sostegno degli ospiti con deterioramento cognitivo nelle CRA. E’ il titolo del convegno accreditato ECM ospitato lo scorso 20 ottobre presso Villa Ranuzzi di Bologna. Successo di partecipazione e sala gremita tra relatori, moderatori e semplici uditori. Tra i presenti direttori sanitari, geriatri, esperti di neuropsicologia e pedagogia.

Villa Ranuzzi festeggia 85 anni di vita

La nostra Villa Ranuzzi, struttura residenziale per anziani non autosufficienti di Casteldebole, è stata festeggiata insieme a tutta l’equipe medica, infermieristica e al personale socio sanitario per i suoi 85 anni di vita. Una cerimonia tra le stelle, la musica e la gastronomia dedicata a tutti gli operatori che lavorano a Villa Ranuzzi con professionalità, […]