Raccontiamoci: a Villa Ranuzzi letture a distanza tra bambini e anziani

Il piano di attività “Raccontiamoci” fa parte del progetto più ampio “Montessori – Alzheimer: il ruolo della lettura nella relazione intergenerazionale”, presentato il 24 maggio 2019 nell’ambito del Patto per la Lettura di Bologna.

L’idea iniziale era portare i bambini di una o due classi al centro di Villa Serena e farli lavorare su alcune letture insieme agli anziani, per poi mettere in piedi uno spettacolo insieme. Tuttavia, data l’emergenza del COVID-19 e le restrizioni in atto in queste settimane, per le quali è difficile prevedere una scansione temporale certa, il piano di attività del progetto è stato modificato e adeguato per permettere un incontro tra generazioni anche a distanza. Il ruolo del libro, della lettura e della narrazione restano centrali anche in questa rimodulazione.

L’obiettivo è coinvolgere gli anziani e i bambini in uno scambio intergenerazionale che passi attraverso la lettura e l’attività espressiva.
I partner del progetto sono, oltre ai Dipartimenti LILEC e FICLIT dell’Università di Bologna (Prof.sse Chiara Gianollo, Caterina Mauri, Gloria Gagliardi), le CRA Villa Serena e Villa Ranuzzi di Bologna (Dott.ssa Federica Taddia), Le Scuole primarie Carducci di Bologna e la sede dell’Associazione Montessori di Bologna (Dott.ssa Cristina Venturi).

Piano di attività

Con l’aiuto delle Prof.sse Mauri e Gianollo, viene predisposto un sito protetto, a cui possono accedere solo le persone che ricevono il permesso (nella tutela della privacy), nel quale avverrà uno scambio tra gli anziani coinvolti, i bambini e le figure degli educatori.

I bambini

Guidati a distanza dalla Dott.ssa Venturi, i bambini effettueranno interviste agli anziani che incontreranno in questi giorni di sospensione della scuola, come i nonni.

In queste interviste affronteranno domande specifiche, individuate dalla docente, e potranno farsi raccontare momenti della storia passata in cui le difficoltà sono state affrontate e superate. Le interviste saranno scritte dai bambini, poi lette ad alta voce e condivise attraverso dei file audio o video.

A partire da queste, la maestra inviterà i bambini ad approfondire delle attività di natura manuale e non, in modo autonomo, che li possano condurre alla costruzione di tipi diversi di narrazioni. I bambini potranno anche leggere dei testi o delle porzioni di libri, videoregistrandosi se lo vorranno, sapendo che dall’altra parte ci saranno degli anziani ad ascoltarli. Sarà anche possibile far partire una corrispondenza, uno scambio di lettere che raccontino queste giornate, ricordino giornate lontane o liberino la fantasia su giornate future.

Le attività dei bambini saranno finalizzate a mettere in campo le abilità di lettura e scrittura, e un insieme molto ampio di conoscenze e capacità che, secondo il pensiero di Maria Montessori, li educano a sviluppare un’attitudine attiva, critica, consapevole e libera alla vita.

Gli anziani

Gli anziani di Villa Serena e Villa Ranuzzi verranno coinvolti e guidati dalla Dott.ssa Taddia in attività di lettura e scrittura, che verranno mostrate a distanza tramite video e interviste ai bambini, col supporto del portale. Potranno lavorare sugli stessi libri dei bambini, scegliendo dei pezzi particolarmente significativi e commentando perché li trovano tali, magari aprendo a narrazioni sul passato. Potranno rispondere, sempre tramite video, a interviste predisposte dai bambini, oppure potranno rispondere e commentare sulle narrazioni e sui testi che i bambini scriveranno.

Ultimi articoli

Raccontiamoci: a Villa Ranuzzi letture a distanza tra bambini e anziani

L’idea iniziale era portare i bambini di una o due classi al centro di Villa Ranuzzi e farli lavorare su alcune letture insieme agli anziani, per poi mettere in piedi uno spettacolo insieme. Tuttavia, data l’emergenza del COVID-19 e le restrizioni in atto in queste settimane, per le quali è difficile prevedere una scansione temporale certa, il piano di attività del progetto è stato modificato e adeguato per permettere un incontro tra generazioni anche a distanza.

Anziani sicuri e felici

Ogni 15 giugno ricorre la Giornata internazionale della consapevolezza del maltrattamento negli anziani, contro qualsiasi forma di abuso, proclamata nel 2006 dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) . Un impegno che a Villa Ranuzzi viene osservato tutto l’anno con il coinvolgimento degli operatori. La violenza sugli anziani è un fenomeno sottovalutato che può interessare vari contesti da […]

Il Metodo Montessori nelle CRA: convegno a Villa Ranuzzi

Il Metodo Montessori come nuova frontiera nelle strategie di sostegno degli ospiti con deterioramento cognitivo nelle CRA. E’ il titolo del convegno accreditato ECM ospitato lo scorso 20 ottobre presso Villa Ranuzzi di Bologna. Successo di partecipazione e sala gremita tra relatori, moderatori e semplici uditori. Tra i presenti direttori sanitari, geriatri, esperti di neuropsicologia e pedagogia.

Villa Ranuzzi festeggia 85 anni di vita

La nostra Villa Ranuzzi, struttura residenziale per anziani non autosufficienti di Casteldebole, è stata festeggiata insieme a tutta l’equipe medica, infermieristica e al personale socio sanitario per i suoi 85 anni di vita. Una cerimonia tra le stelle, la musica e la gastronomia dedicata a tutti gli operatori che lavorano a Villa Ranuzzi con professionalità, […]